Atti del Convegno - Palazzo Gradenigo, quale futuro?

Palazzo Gradenigo, quale futuro? "Palazzo Gradenigo, quale futuro?" è il fondamentale convegno organizzato e realizzato dalla nostra Associazione il 24 maggio 2008, in occasione del quale è stata presentata la nostra visione di un possibile futuro per il palazzo.

Successivamente, il 12 dicembre 2009, sono stati presentati gli atti di quel convegno, che portano nero su bianco la posizione dell'Associazione.

Gli atti riportano fedelmente l'esposizione dei relatori relativamente ai seguenti temi:
- Giuliana Ericani: tra necessità d'uso e carring capacity, con particolare riferimento agli interventi che è possibile fare e quelli che sono invece assolutamente da evitare nel rispetto delle caratteristiche storiche, artistiche, ma anche strutturali del Palazzo.
- Luca Baldin: gestione del patrimonio e valorizzazione del territorio, con particolare riferimento alle norme che tutelano il patrimonio storico artistico.
- Renzo Fontana: Saccisica, non solo Palazzo Gradenigo, con particolare riferimento alla ricchezza storico artistica del nostro territorio e agli abusi spesso perpetrati a suo danno. 

Gli atti contengono anche gli interventi di alcuni rappresentanti del Direttivo della nostra Associazione (Mario Miotto, Marco Boscolo Meo e Federico Violin) e tutto il dibattito che è seguito al termine degli interventi dei relatori.

Infine gli atti contengono una perizia di stima di un tecnico abilitato, che rappresenta una realistica ipotesi del valore del Palazzo e di tutti i suoi annessi, unita ad una ipotesi di utilizzo futuro. 

Vi invitiamo a prendere visione del contenuto di questa opera. 

Gli atti del convegno sono un volumetto di 76 pagine, disponibile al costo di € 5 (oltre alle spese di spedizione).


Palazzo Gradenigo, villa veneta in Piove di Sacco

Palazzo Gradenigo La storia del Palazzo Gradenigo in Piove di Sacco (PD) si intreccia con la nascita dell'Associazione degli Amici del Gradenigo, la quale ha contribuito in modo determinante a mettere in sicurezza il Palazzo, che versava in grave stato di degrado e a ridare una speranza per il futuro per un completo restauro e riutilizzo del Palazzo.

Palazzo Gradenigo E' la testimonianza del nostro impegno e di una grande opera d'arte, che ancora una lunga strada deve percorrere per diventare patrimonio di tutti. Il libro ripercorre l'albero genealogico della famiglia Gradenigo, intrecciandola con la costruzione del Palazzo e con la storia di Piove di Sacco.

Palazzo Gradenigo Lo stato del Palazzo è analizzato con riferimento storico precedente all'intervento di recupero delle facciate del 2002-2003, poiché l'edizione è precedente a questa data, riportando le piante delle stanze e dei saloni e le foto dei meravigliosi affreschi e delle statue.

Palazzo Gradenigo Vengono presi in considerazione diversi elementi di criticità sui quali è necessario intervenire per garantire la sicurezza del Palazzo e nelle ultime pagine vengono riportate anche delle proposte di riutilizzo del parco, attualmente in stato di grave abbandono.

Il volume è di 135 pagine, il prezzo di € 20 ai soci, oppure € 25 ai non soci.

La chiesa di Santa Giustina (San Rocco)

Santa Giustina Un tributo ad una delle più belle chiese di Piove di Sacco, cui tutta la città è molto legata.

Santa Giustina Un recupero della sua sto ria che si spinge indietro di oltre 800 anni e forse ancora qualche piccolo mistero da chiarire sulle opere che contiene e sugli affreschi che ancora può nascondere.

Santa Giustina Il testo ripercorre la storia di questa piccola chiesa, che per otto secoli ha accompagnato la vita della città.

Un bel volume di 108 pagine, il prezzo di € 20 ai soci e di € 25 ai non soci.

La Barchessa Soranzo Crotta (Bragato)

Barchessa Soranzo Crotta Bragato Un caso felice, la riscoperta di un monumento dimenticato, il recupero di un importante patrimonio artistico e monumentale.

La Barchessa Soranzo Crotta in Piove di Sacco (PD) è tutto questo: dimenticata per generazioni intere è stata recuperata con impegno e passione. Il risultato è invidiabile e apprezzato di persona anche dal Soprintendente per i Beni Architettonici Guglielmo Monti.

Un esempio per il futuro, per tutti e per l'intera comunità della Saccisica innanzitutto.

Barchessa Soranzo Crotta Bragato La Barchessa è di origine cinquecentesche e per decenni ha versato in gravissime condizioni, con il rischio di rappresentare un monumento scomparso per Piove di Sacco.

Barchessa Soranzo Crotta Bragato La lungimiranza di pochi però, è l'esempio di come prima di tutto la volontà e la passione, possono essere la genesi di un caso d'eccellenza nel panorama del recupero di beni monumentali locali.

Barchessa Soranzo Crotta Bragato Il libro affronta la storia la storia della nobile famiglia veneziana, che ha costruito la villa e l'adiacente Barchessa, e del suo successivo decadimento.

Successivamente affronta in modo molto approfondito il restauro che ha portato al recupero della Barchessa, iniziato nel 2002 e terminato dopo quattro anni.

Il volume è di 141 pagine, il prezzo di € 20 ai soci, oppure € 25 ai non soci.